I tetti piani praticabili consentono impieghi e configurazioni variabili. Essi  ampliano lo spazio utile o abitabile sui tetti e sulle terrazze. I diversi rivestimenti in piastrelle o grate in legno consentono un ampio spazio alla creatività e garantiscono un impiego individualizzato e multifunzionale. L’impermeabilizzazione si posa a secco. Per proteggere l’impermeabilizzazione contro gli influssi meccanici si posano manti supplementari di protezione e rivestimenti in lamiera sui bordi.

I tetti piani praticabili si possono rivestire con pavimenti in gres porcellanato o pavimenti in legno. Offrono molte possibilità di configurazione, anche con l’inserimento di piante. L’impermeabilizzazione deve avere una pendenza di almeno 1.5%. Questo consente un deflusso rapido dell'acqua. Tra l'impermeabilizzazione e lo strato di pietrisco si posa un telo di drenaggio. Questo fa in modo che lo strato di pietrisco asciughi rapidamente e impedisce la formazione di efflorescenze sulle piastrelle dei camminamenti.

Di regola anche i camminamenti dovrebbero avere una pendenze di 1,5%. Quando si tratta di rivestimenti di terrazze non completamente chiusi è necessario posare direttamente sotto il rivestimento del camminamento uno strato con materiale RF1 (BKZ 6/non infiammabile). La stuoia NonFlame T10 soddisfa pienamente questa esigenza. Le giunzioni possono essere fissate con un kit di incollaggio. Si possono posare senza pendenza soltanto gli strati utili con larghezza della fughe inferiore a 4 mm e percentuale delle stesse minore del 5%.

 

 

 

Peso addizionale: variabile (dipende fortemente dal tipo di
rivestimento scelto).

TETTO PIANO SU CALCESTRUZZO ARMATO CON PAVIMENTAZIONI IN LEGNO

TETTO PIANO SU CALCESTRUZZO, LASTRE CON FUGHE APERTE

STRATIGRAFIA TETTO PIANO SU CALCESTRUZZO PRATICABILE, LASTRE SU PIETRISCO